Napoli, De Laurentiis mai banale: le parole del patron fanno discutere

Aurelio De Laurentiis torna a parlare e lo fa con dichiarazioni come al solito pungenti. Il patron del Napoli smentisce circa una possibile vendite del club azzurro a facoltosi fondi stranieri. Il numero uno partenopeo ha lanciato anche delle frecciatine verso i giocatori di origine africana, che lui apprezza umanamente ma che vengono strappati alla squadra di appartenenza troppo spesso dalle Nazionali per disputare la coppa del proprio continente.

Queste le parole del Presidente ai microfoni Wall Street Italia: “In passato gli americani mi hanno offerto 900 milioni per il Napoli, 2 miliardi insieme all’intero patrimonio di Filmauro. Ma non cedo, sono un tifoso e voglio ancora divertirmi. Non vendo perché sono un tifoso. Sono continuamente inseguito dai fondi, com’è accaduto a tante altre società. Io, però, non voglio ancora andare in pensione: voglio ancora divertirmi ed essere il dodicesimo uomo in campo. Non ho mai giocato a Napoli, ma cerco di fare del mio meglio nel ruolo di presidente, prendendo scelte oneste e lungimiranti. Il direttore sportivo fa il mestiere che gli compete e l’allenatore il suo: tutto per il bene del NapoliI calciatori africani? Non ne prendo più, a meno che non dichiarino di rinunciare alla Coppa d’Africa se mantenuta al centro della stagione sportiva e non alla fine“.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts