Ljajic-Torino, divorzio più lontano

Il Besiktas non scalda il serbo e Cairo dice no al prestito: possibile la permanenza in granata.

ljajic

Niang risale, Ljajic scende. Questo il borsino, in continua evoluzione, degli attaccanti in lista di partenza dal Torino in vista del rush finale del mercato in uscita. Battezzati Belotti e Iago Falque, in attesa di Zaza, come punte titolari, il serbo potrebbe restare per cercare di ritagliarsi uno spazio e mettere in difficoltà Mazzarri, come avvenuto domenica in casa dell’Inter, quando proprio l’ingresso in campo di Ljajic è stato decisivo per completare la rimonta.

Così mentre Niang si avvicina al ritorno in Ligue1, le sirene turche che avevano cominciato a suonare per Ljajic paiono essersi già spente. Come riporta 'Il Corriere di Torino', infatti, il serbo non è entusiasta della corte del Besiktas, né i granata sembrano voler accelerare la cessione: peraltro i turchi premono per il prestito, mentre il presidente del Toro Cairo è pronto ad acconsentire solo ad una cessione a titolo definitivo per 15 milioni.

ARTICOLI CORRELATI:

Mercato Juventus, Isco pronto a lasciare il Real Madrid
Mercato Juventus, Isco pronto a lasciare il Real Madrid
Inter, Conte e Marotta parlano di mercato:
Inter, Conte e Marotta parlano di mercato: "A caccia di occasioni"
Juve: due uscite per il colpo Chiesa
Juve: due uscite per il colpo Chiesa
Suarez si sfoga:
Suarez si sfoga: "Tante bugie"
Perisic, ci prova il Psg
Perisic, ci prova il Psg
Roma, voci su Totti e Allegri
Roma, voci su Totti e Allegri
 
Le bellezze dell'Eicma 2016
Summer Rae
EICMA Girls 2015
Feliciano, nozze da fiaba
Juliana Lopez
Giada Girardi
Lena Gercke, Lady Khedira
CR7 e Cara a Monaco
Linda Morselli
Brittny Gastineau
Angelique Detavernier
Soraja Vucelic