Inter-Roma, lo scambio diventa un giallo

I nerazzurri cambiano le modalità dell'operazione Politano-Spinazzola, ma la Roma non accetta il doppio prestito: l'affare salta?

marotta, paratici

Era quasi tutto pronto: accordo trovato, visite mediche fatte, mancavano solo le fatidiche firme. Ma sul più bello tra Inter e Roma è scattato il gelo e lo scambio che avrebbe dovuto portare Matteo Politano in giallorosso e Leonardo Spinazzola in nerazzurro si è bloccato.

Anzi, secondo la versione del club capitolino è saltato e la "colpa" sarebbe dell'Inter, rea di aver cambiato all'ultimo la formula del trasferimento. Dopo che i due direttori sportivi, Ausilio e Petrachi, avevano trovato l'accordo sulla base di un doppio titolo definitivo per un'operazione da 27 milioni, l'ad dei nerazzurri Beppe Marotta ha contattato la Roma proponendo un doppio prestito con diritto di riscatto.

Secondo la versione della Roma il dietrofront dell'Inter sarebbe legato alle condizioni fisiche di Spinazzola, se è vero che lo stop dei nerazzurri è arrivato dopo che l'ex juventino aveva già effettuato il primo ciclo di visite e ottenuto l'idoneità sportiva. Servirebbe un supplemento di visite, ma in ogni caso l'Inter ritiene eccessivo l'investimento per un giocatore sul quale la società nutre dubbi di natura fisica.

Da Roma fanno però sapere che lo scambio di prestiti non è gradito. L'affare è quindi congelato e quasi compromesso.

ARTICOLI CORRELATI:

Juventus, Pirlo è il nuovo allenatore
Juventus, Pirlo è il nuovo allenatore
Giampaolo:
Giampaolo: "Felice ed entusiasta"
Rangnick:
Rangnick: "Milan? Non sarebbe stato saggio"
Commisso dà il via libera a Chiesa
Commisso dà il via libera a Chiesa
Marotta non illude gli interisti su Messi
Marotta non illude gli interisti su Messi
C'è Kevin Lasagna per la Lazio
C'è Kevin Lasagna per la Lazio
 
Le bellezze dell'Eicma 2016
Summer Rae
EICMA Girls 2015
Feliciano, nozze da fiaba
Juliana Lopez
Giada Girardi
Lena Gercke, Lady Khedira
CR7 e Cara a Monaco
Linda Morselli
Brittny Gastineau
Angelique Detavernier
Soraja Vucelic