Ascoli-Stellone, ora è tutto finito

Il club bianconero e il tecnico romano hanno rescisso consensualmente il contratto.

L'Ascoli e Roberto Stellone hanno separato le proprie strade consensualmente. La società bianconera ha infatti annunciato il raggiungimento di un accordo per sciogliere il legame che il tecnico romano aveva con il club fino al 2021.

Stessa sorte anche per il vice Giorgio Gorgone e il collaboratore tecnico Andrea Gennari.

In una nota l'Ascoli sottolinea: "Nella prosecuzione della strategia di contenimento dei costi, resa necessaria dalle imprevedibili conseguenze derivanti dalla crisi storica che sta attraversando il Paese, esprime soddisfazione per l'operazione, per la buona riuscita della quale sono stati fondamentali la predisposizione dell'allenatore e del suo staff e il lavoro certosino e competente di mediazione dell'avvocato Pietro Madonia. L'Ascoli Calcio augura a Stellone e allo staff le migliori fortune".

Stellone era stato annunciato come allenatore dell'Ascoli il 2 febbraio, salvo venire esonerato il 16 aprile, quasi un mese dopo la sospensione del campionato: il club addusse la motivazione che il contratto di Stellone era divenuto troppo oneroso stanti i problemi economici causati dalla pandemia di Coronavirus.

Il bilancio del tecnico è stato di due pareggi e tre sconfitte in cinque partite.

ARTICOLI CORRELATI:

Inter, doppio colpo in casa Chelsea
Inter, doppio colpo in casa Chelsea
Juve, tante opzioni per arrivare a Milik
Juve, tante opzioni per arrivare a Milik
Le scommesse ai tempi del coronavirus
Le scommesse ai tempi del coronavirus
Milan, Rangnick pronto a prendersi Tonali
Milan, Rangnick pronto a prendersi Tonali
Inter, nel mirino un ex bianconero
Inter, nel mirino un ex bianconero
Inter, nuovo piano del Barça per Lautaro
Inter, nuovo piano del Barça per Lautaro
 
Le bellezze dell'Eicma 2016
Summer Rae
EICMA Girls 2015
Feliciano, nozze da fiaba
Juliana Lopez
Giada Girardi
Lena Gercke, Lady Khedira
CR7 e Cara a Monaco
Linda Morselli
Brittny Gastineau
Angelique Detavernier
Soraja Vucelic