Pizzarotti apre a Balotelli. Ma non subito

Il presidente del Parma spiega perché la società ha deciso di non trattare Super Mario: "Non era l'anno giusto".

Balotelli

Intervistato dal ritiro del Parma a Prato di Stelvio, il presidente del club crociato Pietro Pizzarotti ha utilizzato un’efficace metafora per spiegare la rinuncia della società a trattare l’acquisto di Mario Balotelli.

Come già rivelato a margine della presentazione delle nuove maglie, l’idea c’era stata, ma è durata ben poco: “Mi avrebbe intrigato, è un giocatore che stimo molto sul campo – le parole di Pizzarotti – Ma non c'erano le condizioni per farlo”.

Condizioni che potrebbero concretizzarsi magari tra un anno…: “Sarebbe stato un'ottima ciliegina sulla torta. Ma ancora manca la torta quindi non era l'anno giusto".

ARTICOLI CORRELATI:

Genoa, c'è Carrera per il dopo Andreazzoli
Genoa, c'è Carrera per il dopo Andreazzoli
Milan, il PSG insiste per Donnarumma
Milan, il PSG insiste per Donnarumma
Allegri o Mourinho per il Real Madrid
Allegri o Mourinho per il Real Madrid
Roma, cercasi un centrocampista svincolato
Roma, cercasi un centrocampista svincolato
Emre Can inquieto, due big si fanno avanti
Emre Can inquieto, due big si fanno avanti
Ibrahimovic-Inter, Conte prende posizione
Ibrahimovic-Inter, Conte prende posizione
 
Le bellezze dell'Eicma 2016
Summer Rae
EICMA Girls 2015
Feliciano, nozze da fiaba
Juliana Lopez
Giada Girardi
Lena Gercke, Lady Khedira
CR7 e Cara a Monaco
Linda Morselli
Brittny Gastineau
Angelique Detavernier
Soraja Vucelic