Lupoli cambia ancora casacca

L'attaccante chiude la parentesi altoatesina e torna nelle Marche, dove ha giocato nell'Ascoli. IndosserĂ  la maglia della Fermana.

Arturo Lupoli

La Fermana ha annunciato di aver definito l’ingaggio dal Südtirol dell’esperto attaccante Arturo Lupoli che ha sottoscritto un contratto di un anno con opzione per il secondo legata al rendimento.

Nato il 24 giugno 1987 a Brescia, dopo l’esperienza nel vivaio del Parma, Lupoli è uno dei primi grandi talenti italiani a sbarcare in Inghilterra, dove viene notato da Arsene Wenger che lo porta all’Arsenal nel 2004 e lo mette sotto contratto. Colleziona subito una presenza in prima squadra nella FA Cup poi vinta proprio dai ‘Gunners’. Dopo un’altra annata a Londra, nel 2006 passa in prestito al Derby County ed al termine della stagione diventa di proprietà della Fiorentina. Inizia dunque un lungo viaggio che lo porta a vestire maglie importanti come quelle di Treviso, Norwich e Sheffield United prima dell’arrivo all’Ascoli che lo preleva dalla Viola a titolo definitivo nel 2009. Due stagioni con 65 presenze in Serie B e 11 gol in bianconero, poi le avventure con Grosseto, Varese, Honved, Frosinone, Pisa, Catania e infine Sudtirol, dove ha giocato la seconda parte della scorsa stagione.

"Un innesto di grande spessore per la società canarina che si assicura un attaccante che può vantare una carriera da oltre 150 presenze in Serie B, più di 60 nella Championship inglese e 33 gettoni con le selezioni giovanili della Nazionale italiana dall’Under 16 all’Under 21" fanno sapere dalle Marche.