Braida: “Pogba non vale certe cifre”

L'ex dirigente del Milan: "Certe cifre mi sconvolgono".

Ariedo Braida di campioni nel corso della propria lunghissima carriera da giocatore e da dirigente ne ha visti tanti. Prima al Milan e poi, dal febbraio 2015, al Barcellona. 

Nonostante ricopra il ruolo di consigliere del club blaugrana, Braida non perde di vista cosa succede in Italia: "La Juventus è fortissima, ma il calcio è strano e vincere sei anni di fila non è facile. Però la Juve è davanti a tutte. La perdita di Pogba è importante, ma la società ha saputo intervenire sul mercato con ottimi acquisti. Pjanic, Pjaca, e poi Dani Alves e Higuain".

E proprio a proposito del francese, passato al Manchester United per 120 milioni di euro: "Nessuno vale quelle cifre. Tutti i giocatori sono ipervalutati – ha proseguito -. Quando si arriva a certi livelli il distacco dalle cose normali è veramente troppo. Si parla di un'operazione da 150 milioni, salario escluso. Pogba saprà farsi valere a Manchester, il suo valore tecnico non si discute, però a ogni partita, se non la giocherà al massimo, ci saranno critiche. La gente leggendo certe cifre penserà che deve vincere anche da solo e questo non è possibile. Ma certe cifre sconvolgono".

ARTICOLI CORRELATI:

Gasperini chiede garanzie all'Atalanta per restare
Gasperini chiede garanzie all'Atalanta per restare
Spalletti promette grandi rivelazioni
Spalletti promette grandi rivelazioni
Fiorentina, Commisso può rivoluzionare la dirigenza
Fiorentina, Commisso può rivoluzionare la dirigenza
Igli Tare passa la parola a Inzaghi
Igli Tare passa la parola a Inzaghi
Balotelli saluta Marsiglia, Brescia sogna
Balotelli saluta Marsiglia, Brescia sogna
Da Commisso un messaggio a Fiorentina e tifosi
Da Commisso un messaggio a Fiorentina e tifosi
 
Le bellezze dell'Eicma 2016
Summer Rae
EICMA Girls 2015
Feliciano, nozze da fiaba
Juliana Lopez
Giada Girardi
Lena Gercke, Lady Khedira
CR7 e Cara a Monaco
Linda Morselli
Brittny Gastineau
Angelique Detavernier
Soraja Vucelic