Totti è una furia, non festeggia e se ne va

Solo due minuti per il numero 10 che va direttamente negli spogliatoi al triplice fischio.

totti

Solo circa tre minuti per Francesco Totti nell'ultimo Roma-Juventus della sua carriera. Il capitano dei giallorossi è entrato al 93' del big match dell'Olimpico, a 3-1 ormai acquisito, al posto di Salah.

Tributato con una standing ovation dal pubblico (applausi anche da parte dei tifosi bianconeri presenti allo stadio Olimpico), il numero 10 non ha sorriso. Al triplice fischio, senza aver toccato un pallone, si è diretto direttamente negli spogliatoi, senza festeggiare la vittoria con i compagni e ignorando Spalletti.

Su Twitter infuria la polemica: in tanti accusano il tecnico toscano di aver umiliato la bandiera dei giallorossi. C'è anche una corrente di pensiero che spiega diversamente la scelta di Totti di defilarsi immediatamente al termine del match: voleva evitare domande, sul proprio futuro, da parte dei giornalisti.

 

ARTICOLI CORRELATI:

Urbano Cairo rivendica i propri meriti
Urbano Cairo rivendica i propri meriti
Bucchi-Empoli, è finita
Bucchi-Empoli, è finita
La Croazia non va: pari in Azerbaigian
La Croazia non va: pari in Azerbaigian
Il Chievo a Michele Marcolini
Il Chievo a Michele Marcolini
Una Juventus per Maldini junior
Una Juventus per Maldini junior
Un'altra italiana per Genevier
Un'altra italiana per Genevier
 
Le bellezze dell'Eicma 2016
Summer Rae
EICMA Girls 2015
Feliciano, nozze da fiaba
Juliana Lopez
Giada Girardi
Lena Gercke, Lady Khedira
CR7 e Cara a Monaco
Linda Morselli
Brittny Gastineau
Angelique Detavernier
Soraja Vucelic